A pochi giorni dall’insediamento del nuovo Consiglio dell’Autorità, l’AgCom delibera una nuova consultazione a tema regolamento in materia di tutela del diritto d’autore. 

L’Autorità interviene a seguito del recepimento del cosiddetto Decreto rilancio. Tale decreto attribuisce competenza all’AgCom anche per i casi di diffusione illecita di contenuti in rete mediante servizi di messaggistica istantanea. Anche per servizi di messaggistica che utilizzano, seppur indirettamente, le numerazioni telefoniche degli utenti.

Con la Delibera n. 540/20/CONS, si andrà a modificare il precedente regolamento in materia di diritto d’autore entrato in vigore con Delibera n. 680/13/CONS. Tramite la quale nacquero il Comitato per lo sviluppo e la tutela dell’offerta legale online e il sito ddaonline.it per la gestione delle istanze.

Probabilmente visto il carattere di urgenza del tema, la consultazione ha un termine tassativo di trenta giorni. Le comunicazioni, inoltre, dovranno essere redatte sotto forma di emendamento agli articoli.

L’Autorità, si legge nel comunicato, invita le parti interessate a farle pervenire le proprie osservazioni in merito nei tempi e modi comunicato.

Da segnalare, infine, che a seguito del recepimento del cosiddetto Decreto rilancio, viene inoltre ripristinata la possibilità per Agcom di comminare sanzioni fino al 2% del fatturato nei confronti di coloro che non rispetteranno gli ordini di rimozione dei contenuti illecitamente diffusi. 

Per approfondimenti: