Stiamo vivendo un periodo confuso e pieno di incertezze. Non sappiamo cosa accadrà durante la gestione della pandemia e quali saranno gli sviluppi. Ma dal punto di vista della SEO, abbiamo delle certezze.

Per tutte le attività che si occupano della gestione degli eventi, Google ha rilasciato delle linee guida per aggiornare le date di eventi cancellati o rimandati per via del coronavirus.

Pochi giorni fa, avevamo pubblicato la notizia relativa ad una nuova proprietà che il motore di ricerca Google ha iniziato a supportare per altre lingue e mercati. Il markup Eventi. Quest’oggi, per ragioni emergenziali, portiamo all’attenzione dei nostri lettori le linee guida da osservare per aggiornare informazioni relative ad eventi resi virtuali, cancellati oppure rimandati.

Nel comunicato New properties for virtual, postponed, and canceled events, Google ha pubblicato nuove proprietà da utilizzare nei seguenti casi:

  • Eventi cancellati: Imposta la proprietà eventStatus su EventCancelled e lasciare invariata la data originale nella data di inizio dell’evento.
  • Eventi rinviati a data da definire: Mantenere invariata la data originale in startDate dell’evento fino alla nuova data ufficiale e aggiornare eventStatus su EventPostponed. La proprietà startDate sara necessaria per identificare l’evento univoco. Una volta stabilite le nuove informazioni sulla data, modificare eventStatus in EventRescheduled e aggiornare startDate e endDate con le nuove informazioni sulla data.
  • Eventi rinviati a data stabilita: Aggiornare la data di inizio e la data di fine con le nuove date. Facoltativamente, ma caldamente suggerito, contrassegnare il campo eventStatus come EventRescheduled e aggiungere il precedenteStartDate.
  • Eventi convertiti in Virtuali: aggiorna il campo eventStatus per indicare la modifica con EventMovedOnline.

Sicuramente nelle prossime settimane saranno pubblicati nuovi aggiornamenti per affrontare la pandemia dal punto di vista della SEO.