Tag "Sviluppo Web"

Esperienza sulle pagine web. Nuovi fattori di ranking?

La nota scrittrice Agatha Christie rese celebre la frase “Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova”.  Per coincidenza, quindi, nella giornata del 28 maggio scorso, tramite il blog di Search Console viene pubblicato l’articolo dal titolo Evaluating page experience for a better web. Probabilmente la traduzione italiana più verosimile potrebbe essere Valutare l’esperienza sulle pagine per un Web migliorare L’articolo, firmato

Segnali Web Essenziali (Core Web Vitals)

Lo scorso 5 maggio, tramite il blog di Chromium Ilya Grigorik, Web Performance Engineer, pubblica un articolo dal titolo Introducing Web Vitals: essential metrics for a healthy site.  L’articolo presenta per la prima volta alcuni nuovi strumenti di misurazione delle prestazioni di un sito internet, i Web Vitals per l’appunto. Segnali Web Essenziali Diversamente da altri strumenti simili precedentemente sviluppati dal motore, i Web Vitals sono decisamente più precisi e

Google: mobile-first per tutti i siti web a partire da settembre 2020

Nel gennaio 2019 avevamo scritto un articolo in cui venivano riepilogati i principali passaggi che Google stava effettuando per migrare definitivamente al cosiddetto Mobile First.  In quell’articolo, la principale notizia riguardava il cambio del metodo di scansione del googlebot. Ovvero di come stesse cambiando la precedenza di scansione del Googlebot rivolgendosi maggiormente a siti per smartphone e dispositivi mobili piuttosto che Desktop. I dati, d’altra parte, parlano chiaro. La maggior

Fine supporto allo schema data-vocabulary

In un precedente articolo, abbiamo parlato di dati strutturati. E di come questi possano aiutare ad ottenere risultati di ricerca arricchiti all’interno dei motori. Nello stesso articolo, abbiamo parlato principalmente del progetto Schema.org. La ragione era dovuta al fatto che si tratta di una sorta di consorzio creato tra i principali motori di ricerca di tutto il mondo. Di conseguenza, sembrava essere l’unico progetto valido su cui investire. Soprattutto in

Nuove indicazioni per personalizzare titoli e descrizioni nei risultati di ricerca Google

Nell’ambito dell’ottimizzazione dei siti internet all’interno dei motori di ricerca, il capito Titoli e Descrizioni (o snippet) ha sempre ricoperto un ruolo fondamentale. Si tratta dei due elementi essenziali che gli utenti, a fronte di una ricerca, tengono in considerazione per effettuare le loro scelte. Manifestazioni che si traducono in “click” trasformando l’utente del motore di ricerca in utente del sito su cui atterrerà. Sembra un concetto banale, ma non

Come cambia l’attribuzione dei link in uscita

In ambito SEO, spesso si sente parlare di link building. Si tratta di un tipo di attività finalizzata allo scambio artificiale di link. Lo scopo, di chi la pratica, è di provare ad aumentare il valore del sito che riceve collegamenti ipertestuali da altri siti. La finalità è far credere ai motori, Google in particolare, che tale sito goda di particolare importanza. Perché la link building è diffusa Google, come noto,

Aumentare risultati visuali (visual searches) su Google immagini tramite AMP

La maggior parte degli editori del web, alla voce traffico dai motori di ricerca, quasi sicuramente al primo posto troveranno Google. La ragione risulta di semplice comprensione. Nonostante la presenza di concorrenti, il motore sviluppato da Sergey Brin e Larry Page sembra non avere concorrenza sin dal 1997. Anno della sua fondazione. Sembra scontato come concetto, ma analizzandone meglio le ragioni, Google tende a mantenere il suo successo innovando costantemente.

Google propone nuove direttive ufficiali per il file robots.txt

Una delle attività che non si vedono lato utente nella gestione di un sito web, ma che invece risultano utilissime, è sicuramente la compilazione del file robots.txt. Questo file, creato per la prima volta nel 1994 da Martijn Koster (anche sviluppatore di Aliweb, uno dei primissimi motori di ricerca), permette di dialogare con i webbot della rete. Il file robots.txt segnala loro quali percorsi del sito devono essere esclusi dalla

Rimozione della funzione dominio preferito nella Search Console

Continuano i lavori di aggiornamento della Search Console che stiamo seguendo per i lettori di Webcaster.it interessati agli aspetti che ruotano intorno all’argomento SEO. Questa volta il famoso motore di ricerca creato da Sergey Brin e Larry Page, comunica un’altra importante novità. Una delle funzioni storiche degli ex Strumenti per i Webmaster, ovvero la possibilità di impostare un dominio preferito, sarà definitivamente rimossa. Tale funzione aveva il compito di indicare

Mobile-First di default per la scansione e indicizzazione dei nuovi siti su Google

Da alcuni anni il termine mobile-first é entrato di prepotenza nel vocabolario di chiunque si occupi della gestione di siti internet, o comunque della gestione dei contenuti in rete. In principio fu il Mobilegeddon Fu di solo quattro anni fa, esattamente il 21 aprile 2015, il temibile momento passato poi alla storia come “Mobilegeddon”. Ovvero il momento in cui Google aggiornò parte dei suoi algoritmi di valutazione dei siti internet